LOADING...

Pro Loco Castrofilippo

Associazione di Promozione Turistica, Culturale, Sociale e Sportiva


Arcobaleno blog

» L’Arcobaleno blog » Edizioni de L’Arcobaleno
Condividi questa pagina su...
Seguici su...


Post più letti

Categorie



La Famiglia La Farina

Castrofilippo, la sua storia
di Calogero Cinquemani, pubblicato il: 14/07/2016 in: , Letto: [819] volte

Blasone La FarinaNobile ed antica famiglia, che si vuole originaria di Capua. Possedette il marchesato di Madonia, i feudi di Aliminusa, S. Basile, Margi, Tarbuna, Bordonaro sottano, Madonia, lo chiano delli Zucchi, lo Bosco di Chiusa, l’Aquila, la Colla e Savoca.

Un Michele, dottore in leggi, ottenne a 27 marzo 1481 la concessione di trecento tratte annue sui porti e i caricatori del regno, egli stesso comprò il feudo di Margi, del quale ottenne investitura a 9 giugno 1488, il feudo di S. Basile ed il feudo di Tarbuna; un altro Michele fu secreto di Polizzi nel 1548; un Sebastiano fu giudice pretoriano di Palermo negli anni 1602-3, 1622-23 e giudice del concistoro 1626; un Luigi La Farina e Madrigal fu capitano di fanteria 1645, deputato del regno 1648, capitano di una campagnia di cavalli corazzi 1654, cavaliere dell’ordine di S. Giacomo, senatore di Palermo nell’anno 1650-51 ecc., e, con privilegio dato a 14 gennaio 1650 esecutoriato a 10 settembre 1654, ottenne il titolo di marchese di Madonia; un Vincenzo fu senatore di Palermo negli anni 1680-81 e 1682-83.

Non sappiamo se quel Giuseppe Farina, di Sciacca, cavaliere di grazia dell’ordine costantiniano, che chiese di essere ammesso alle cariche nobili di detta città di Sciacca ed ottenne a 13 settembre 1816 un parere favorevole dal Protonotaro del Regno, sia appartenuto a questa stessa famiglia.

Arma: di rosso, al castello torricellato di due pezzi merlati d’oro, aperto e finestrato del campo.

(Fonte: Nobiliario di Sicilia)