LOADING...

Pro Loco Castrofilippo

Associazione di Promozione Turistica, Culturale, Sociale e Sportiva


Arcobaleno blog

» L’Arcobaleno blog » Edizioni de L’Arcobaleno
Condividi questa pagina su...
Seguici su...


Post più letti

Categorie



La B.V. Madonna delle Grazie

Castrofilippo, la Storia
di Calogero Cinquemani, pubblicato il: 16/07/2016 in: , Letto: [717] volte

B.V. Madonna delle GrazieLa B.V. Madonna delle Grazie sta nella cappella destra della Chiesa Maria SS del Rosario. Di pregevole fattura, è in terracotta; rievoca la rinomata scuola partenopea del 1700. Forse del Mirabelli? La statua è stata restaurata nel 2010 e il 4 di marzo, dello stesso anno, è stato inaugurato il restauro. Prima di questo restauro, la statua risultava danneggiata; il bambino Gesù era mutilato di un braccio (come si vede nella foto accanto) e il basamento era rotto.

Non abbiamo documenti circa il suo autore, ne possiamo ascriverla a stili di artisti siciliani noti, quali i Gangi, il Serpotta ecc.

(da Castrofilippo 4000 anni di cronache - Calogero Serravillo)

Di diverso parere, circa l'attribuzione della paternità artistica, è quello di Tommaso Inzalaco che, nel suo libro "Castrofilippo nella storia", afferma che appartenga alla scuola del Gagini, sia la Madonna delle Grazie che la statua di Santa Rosalia, anch'essa in terracotta. Inzalaco, inoltre, riporta che la statua, pare, sia stata trovata all'interno del palazzo ducale o nel castello e che sia antichissima. 

Il restauro, reso possibile grazie al contributo della prof.ssa Pina Brucculeri, è stato compiuto dalla ditta specializzata “Il coccio restauri” di Emanuele e Filippo Parisi di Caltagirone, sotto la direzione dell’arch. Giuseppe Ingaglio e la sorveglianza del Servizio per i Beni Storico-Artistici ed Etnoantropologici della Soprintendenza BB. CC. AA. di Agrigento.

Alla cerimonia di grande rilevanza storico-artistico-culturale, erano presenti: don Angelo Martorana, arciprete di Castrofilippo, Francesco Lupo, dirigente, Sopr. BB. CC. AA. di Agrigento, don Giuseppe Pontillo, direttore Ufficio Diocesano BB. CC. EE. Dell’Arcidiocesi di Agrigento, mons. Melchiorre Vutera, vicario generale dell’Arcidiocesi di Agrigento. Sono intervenuti: Tommaso Inzalaco e Calogero Serravillo, storici locali, Giuseppe Ingaglio, architetto direttore del restauro, che ha illustrato le diverse fasi dei lavori, Arch. Giovanni Rizzo Presidente Pro Loco Castrofilippo, Dr. Luigi Salvatore Asaro, nostro compaesano e presidente del Kiwanis Club di Canicattì. Maria Concetta Di Natale, professore ordinario di museologia e storia del collezionismo presso l’Università degli Studi di Palermo, ha concluso la cerimonia.

L’evento, patrocinato dalla “Pro Loco Castrofilippo”, che ha curato la comunicazione e la parte tecnica, è stato visibile in differita su IRIDE WEB TV

La diretta web è stata suddivisa in 6 video di cui si riportano i link:

Video, parte 1

Video, parte 2

Video, parte 3

Video, parte 4

Video, parte 5

Video parte 6